CROSTATA MORBIDA DI ALBICOCCHE CON CREMA E CONFETTURA “Antonella Audino”

il

Niente di impegnativo, altrimenti non ce la posso fare, ma una torta semplice e fresca. Semplicemente una crostata morbida che al suo interno ho farcito con confettura di albicocche, crema e albicocche fresche e dolci di stagione!

Tempo di realizzazione:      1 ora e 30 minuti + tempi di riposo
Grado di difficoltà (da 1 a 5):          1
Stampo furbo da 28 cm

Ingredienti

Crostata morbida
2 di uova intere
150 g di zucchero
50 g di burro a pomata
60 g di latte
180 g di farina 00
12 g di lievito per dolci
1 pizzico di sale
½ limone solo zeste

Crema pasticciera
2 uova intere
100 g di zucchero
50 g di frumina o farina 00
500 g di latte intero
1 pizzico di sale
½ di limone scorza
1 cucchiaino di vaniglia

Bagna al limoncello
50 g di acqua
30 g di limoncello
30 g di zucchero a velo

Finitura
q.b. di albicocche fresche
3 cucchiai abbondanti di confettura di Albicocche dell’Etna Agrisicilia
q.b. gelatina spray per lucidare

Procedimento

Crostata morbida
In un recipiente montare le uova intere con lo zucchero, aggiungere il burro a pomata, sempre montando inserire la farina setacciata con il lievito ed il latte alternativamente.
Aggiungere in ultimo gli aromi ed il sale. Imburrare e spolverare di farina la teglia, versare il composto ed infornare a 180°C per circa 25 minuti.
Far raffreddare e togliere dallo stampo.

Bagna
Mescolare acqua, zucchero e velo e limoncello

Crema pasticcera

Montare le due uova con lo zucchero, aggiungere frumina mescolando bene affinché non ci siano grumi, ed aggiungere un goccio di latte, poi aggiungere il rimanente latte e mettere sul fuoco. Portare ad ebollizione, cuocere per due minuti girando sempre e spegnendo inserire dei pezzetti di buccia di limone ben lavato ed edibile e il cucchino di estratto di vaniglia.
Dopo un paio di minuti toglier la buccia e far raffreddare con pellicola a contatto per evitare la formazione della pellicina.

Composizione
Bagnare la base morbida, aggiungere tre cucchiai abbondanti di confettura di albicocche livellando. Inserire la crema, usando preferibilmente una sac a poche, creando dei giri concentrici sopra la confettura.
Decorare con albicocche fresche ben lavate, denocciolate e lucidate con gelatina in modo che oltre all’effetto scenico, quest’ultima preserverà dall’annerimento se il dolce non viene consumato tutto nell’immediato.
Il dolce si conserva in frigo coperto per tre quattro giorni.

Link al blog: https://www.dolcimerendeedintorni.it/crostata-morbida-con-crema-confettura-ed-albicocche/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...